Magenta: il parcheggio multipiano di via Fornaroli al centro della cronaca

Magenta – Il parcheggio multipiano di via Fornaroli a Magenta fa parlare di sè, in questi giorni. Specialmente l’ultimo piano, quello scoperto, si è trovato al centro della cronaca cittadina per ben due volte in poche ore, mentre era impraticabile a causa della neve non rimossa dopo la nevicata di qualche giorno fa.

Magenta: il parcheggio di via FornaroliDa quello che risulta da un comunicato stampa che l’ex capogruppo dell’udc Francesco Bigogno ha rilasciato al quotidiano online cittaoggweb.it, l’ultimo piano del parcheggio di notte si trasformerebbe in un ritrovo a luci rosse per coppie in cerca di intimità mentre gli angoli più nascosti del parcheggio multipiano  sarebbero frequentati da gruppi di spacciatori. L’ex consigliere chiede l’assunzione di un custode notturno o che il parcheggio diventi a pagamento. Per una situazione simile a quella descritta, però, a noi sembra che sarebbe meglio un intervento massiccio delle forze del’ordine.
Devono aver pensato la stessa cosa i volontari della sezione della Lega Nord di Magenta che ieri sera, martedì 18 dicembre, hanno deciso di intervenire per sopperire alla immobilità dell’Amministrazione Comunale di Magenta. Alle 21 si sono trovati all’ultimo piano del parcheggio di via Fornaroli e hanno spalato la neve, liberando in qualche ora più di metà del piazzale che in questo modo è diventato più fruibile.

La presenza dei volontari al lavoro ha di fatto disincentivato anche gli spacciatori e le coppie clandestine che utilizzano il parcheggio multipiano come surrogato gratuito dei motel. Simone Gelli, consigliere comunale di Magenta per la Lega Nord,  ha affermato che i volontari hanno voluto, con questo gesto, rendere un servizio alla città almeno per una sera, visto che il sindaco Invernizzi pare non pensare al problema. (Fonte e foto: cittaoggiweb.it e youtube.it) 

Ilaria Maria Preti
Chi sono Ilaria Maria Preti 2349 articoli
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Lavoro come Web Content Specialist per varie testate giornalistiche e blog. Oltre a cronaca Ossona, mi occupo della redazione di Zoom Milano (Zoommilano.it) e conduco l'ufficio stampa di Conflavoro Pmi Milano (conflavoro.mi.it). Ho scritto di politica, cronaca, turismo, ma anche di edilizia, tasse, assicurazioni, e persino di calcio.

Commenti e Diritto di replica

Rispondi