Restauro sala della musica Villa Visconti Borromeo Litta di Lainate

Restauro sala della musica Villa Visconti Borromeo Litta di LainateIl 24 e il 25 novembre saranno due giorni di eventi per celebrare il completamento del restauro della preziosa sala della musica di Villa Visconti Borromeo Litta di Lainate. La sala, che risale al Settecento, è stata riportata al suo antico splendore grazie al contributo della Regione Lombardia e della Fondazione Cariplo.

Il programma prevede per sabato dalle ore 15 alle 16.30 l’apertura ai cittadini con visita libera e con intrattenimento musicale offerto da insegnanti e allievi dell’Associazione Dimensione Cultura. Seguirà alle ore 17 la presentazione del libro dell’arch. Patrizia Ferrario dal titolo “Nel segno dei Lumi: Villa Litta nel Settecento”.

Domenica in mattinata alle ore 10.15 si potrà ascoltare il concerto di pianoforte di Mara Guerrato con musiche di Ravel e Debussy, poi i duetti di violino e violoncello eseguiti da Camilla Giordano e Alice Ghiretti con musiche di Mozart e Beethoven. Nel pomeriggio dalle ore 15 alle 16.30 ci saranno di nuovo le visite libere aperte ai cittadini e alle ore 17 il concerto conclusivo di violoncello e pianoforte di Silvia Rotondi e Susanne Satz con musiche di Bach, Dvorak, Albeniz, Ravel e Piazzolla.I concerti sono tutti ad ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

L’attento e meticoloso restauro della sala della musica, detta anche delle feste o delle logge, sarà un’occasione per conoscere Villa Visconti Borromeo Litta, che si trova nel territorio di Lainate ed occupa una superficie complessiva di circa tre ettari. La splendida sala è situata all’interno dell’ala settecentesca e in qualità di maestro di musica della famiglia Litta ha visto la presenza di Johann Christian Bach, il compositore tedesco figlio di Johann Sebastian Bach.

Durante le due giornate di apertura al pubblico si potranno anche seguire le immagini relative agli interventi di restauro. Villa Visconti Borromeo Litta si compone di tre palazzi: la Corte d’Onore, il Palazzo del Cinquecento e il Palazzo del Settecento, dove c’è la sala della musica fresca di restauro. A completare lo splendido complesso di Lainate ci sono il parco e il ninfeo con i suoi giochi d’acqua. Altri dettagli sull’evento si possono trovare sul sito del Comune. (Fonte:  http://www.comune.lainate.mi.it)

 

 

 

 

 

 

Chi sono Cristina 56 articoli
Appassionata di feste e sagre