Facebook: un gruppo per la protesta dei Pendolari ferroviari

Facebook: un gruppo per la protesta dei Pendolari ferroviariI lavoratori pendolari che utilizzano la linea S6 del passante ferroviario Milano Novara si lamentano per i numerosi disservizi che le FFSS  presentano.

Per far sentire la loro voce hanno fondato un Comitato civico e  stanno pubblicando su un gruppo Facebook aperto, il comitato pendolari linea S6, tutte le notizie che riguardano i treni in ritardo o troppo pieni, o che si trovano in cattive condizioni .

I commenti  e le lamentele dei pendolari sul Gruppo facebook  oggi riguardano il modo in cui i lavoratori, costretti a prendere il treno per recarsi al posto di lavoro, o gli studenti, che lo utilizzano per andare a scuola a Milano, sono costretti a viaggiare,stretti come sardine in una scatola. Ieri, venerdì 16 novembre  l’S6  delle 8.06 Milano Novara da Corbetta, è rimasto fermo 15 minuti alla stazione di Rho senza che ai viaggiatori sia stato dato nessun avviso del ritardo o una previsione per la ripresa del servizio di trasporto.

Il comitato Pendolari si è arrabbiato con la Regione Lombardia che si disinteressa dei problemi dei lavoratori. Durante un incontro pubblico, il comitato si è dichiarato soddisfatto dal numero di corse, una ogni mezz’ora, dicendo che erano parecchi anni che lo chiedevano, ma lamenta che non sono state pensate soluzioni per il sovraffollamento. I ritardi  giornalieri dei treni sono di tale portata, specialmente alla mattina, che nel gruppo facebook si minaccia di interessare alla vicenda il rosso Gabibbo e il suo aiutante Staffelli, per ottenere un interessamento più veloce alla soluzione dei problemi. ( fonte: cittaoggiweb, facebook; Foto: facebook)

Alessandra Gornati
Chi sono Alessandra Gornati 109 articoli
Mi piace leggere, mi piace scrivere, ma amo la privacy. Vivo in un piccolo Comune dell'altomilanese, e questo mi condiziona. Si potrebbe dire che amo parlare di quello che capita agli altri, ma se parlano di me, mi sembra di mettermi in mostra e sono in imbarazzo. Pensa a me come ad una donna timida e invisibile, senza misteri ma molto ricca nell'anima. Quello che do al mondo, lo do con le mie parole.Cercami su Facebook Alessandra Gornati