Pregnana Milanese, Roberto Maroni: questa è la madre delle battaglie

Pregnana Milanese, Roberto Maroni: questa è la madre delle battaglie

Fra un gruppo piuttosto numeroso di militanti della Lega Nord e parecchi curiosi, Roberto Maroni  ha inaugurato la nuova sede della sezione della lega nord di Pregnana milanese. Il candidato alla presidenza della Regione Lombardia e segretario federale della lega nord ha pronunciato il suo discorso fra il segretario della Sezione Marco Soldi, il presidente del consiglio regionale Fabrizio Cecchetti, e l’assessore  al sociale in provincia di Milano Massimo Pagani, che è residente a Pregnana Milanese che quindi frequenta la nuova sezione.

Il discorso di inaugurazione di Roberto Maroni ha toccato anche i temi che sono alla base del programma della Lega Nord per le elezioni regionali: la trasformazione della Regione Lombardia in una regione a statuto speciale, trattenere il 75% delle tasse pagate in Lombardia e formare una alleanza strettissima con Piemonte e Veneto.

Roberto Maroni ha parlato dell’importanza per la Lega Nord di vincere queste elezioni regionali: ” Questa è la madre delle battaglie” ha detto. Ha poi ricordato quale choc sia stato per i lombardi accorgersi che la ndrangheta era arrivata all’interno della giunta regionale.

Alla inaugurazione della sezione di Pregnana Milanese era presente anche il consigliere della lista Gente di Rho, alleata della lega Nord:  Marco Tizzoni era salito alla gloria per aver rifiutato con un sms le offerte di voti dei malavitosi della ndrangheta e per aver incassato i complimenti del PM Ilda Bocassini che lo ha indicato quale esempio del comportamento che un politico deve tenere.

L’inaugurazione della sede della Lega Nord di Pregnana Milanese si è conclusa con un pranzo cui ha partecipato l’on. Matteo Salvini e molti altri politici dell’ Altomilanese mentre, dopo un veloce aperitivo, Roberto Maroni è corso a preparare la manifestazione di Bologna.

Ilaria Maria Preti
About Ilaria Maria Preti 2205 Articles
Sono per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Lavoro come Web Content Specialist per varie testate giornalistiche e blog. Oltre a cronaca Ossona, mi occupo della redazione di Zoom Milano (Zoommilano.it) e conduco l'ufficio stampa di Conflavoro Pmi Milano (conflavoro.mi.it). Ho scritto di politica, cronaca, turismo, ma anche di edilizia, tasse, assicurazioni, e persino di calcio.

Be the first to comment

Rispondi

Leggi anche