Berlusconi “nudo” alla televisione Rai

Alla televisione oggi, era il programma su rai 3 (Tv-Talk), hanno mostrato impietosamente un Berlusconi farfugliante, confuso, quasi in preda al panico, in una parola … nudo!

Berlusconi “nudo” alla televisione Rai Ho avuto a tratti la sensazione di un dejavù, di avere visto già simili affanni in personaggi di ben maggiore levatura, quanto meno politica (un Forlani, ad esempio) al tempo di mani pulite.Mi sembrava rivivessero sceneggiate alla veneziana con le tipiche maschere di personaggi da teatro cinquecentesco: c’era l’eroe che “per amore” fa il bis, prima “scendendo in campo” e adesso “ritirandosi dalla scena” umilmente nudo e pronto a lasciarsi guidare da un buon “padre spirituale”.

Curioso: pocoprima era riemerso a tratti quel periodo (mani pulite) proprio mentre i talkisti ricamavano sulla politica e sulle fortune di un Di Pietro, chissà per quali congiunture anche lui in… caduta libera!E dunque un Berlusconi in tono minore e senza più quello smagliante sorriso preparato per la televisione che questa volta non era più una delle sue ma finalmente una Rai un po’ più libera. Ora, perduta la proverbiale tracotanza del potente si mostrava pronto, per la salvezza del bene comune a farsi da parte, dichiarandolo solennemente.

Ma era un impegno che come molti avevano previsto, cadeva al primo stormir di fronde: i patti (se c’erano stati) non erano stati rispettati. Vista in forse la propria incolumità (il pericolo di essere messo a nudo), il Berlusconi si costringeva a un colpo di reni ed eccolo di nuovo impettito, impudente, truce in volto a rivendicare che ha “il dovere di restare al timone”; cada il governo, si facciano elezioni e lui torni a difendere con i denti il suo posto in televisione, alla rai… eterno timoniere! Eh no: il tempo anche per Berlusconi è passato.