La vita, la salute e la maratona

la maratona è saluteAlimentarsi bene e correre (senza esagerare) per stare bene con se stessi e con il proprio corpo. Con i  nostri amici dell’ossona podista impariamo un modo nuovo di star bene, con la testa e con il corpo, perché il cuore della corsa è l’amicizia e la salute, e a Ossona  ancora una volta i nostri amici ci trascinano in questa sempre nuova avventura, che ci tiene lontano dalla noia e da una vita meno bella. Continuiamo l’avventura della preparazione alla maratona, con la nostra amica C. Parleremo di alimentazione, avvicinandosi alla fatidica data.

Torino ci aspetta.

Fino a una settimana dalla corsa, il tenore di vita dev’essere lo stesso e normale, non  abusare del proprio corpo, quindi non ubriacarsi e non abbuffarsi. Però ad una settimana dalla corsa si comincia a fare sul serio, quindi   si rende necessaria qualche rinuncia  per la nostra cara amica C,  che è sempre e comunque molto disponibile ai sacrifici. I primi giorni della settimana sono dedicati al carico proteico, carne pesce o uova, che non vanno mescolati ai carboidrati, niente pasta, niente riso, che annullano l’effetto dei carboidrati, non “caricano” il corpo. Gli ultimi 3 giorni invece solo carboidrati, e soprattutto il giorno prima della gara, in quanto il nostro corpo se non è ben carico, ha un autonomia in corsa di un paio d’ore… e la maratona dopo due ore non è finita…. Cè la crisi del trentesimo chilometro.

L’atleta ha bisogni di zuccheri per terminare la gara, e  i carboidrati presi il sabato prima della gara, saranno zucchero la domenica mattina, ecco quindi la necessità del carico di carboidrati. Lasciando però da parte la nostra maratona  tornando ai  campioncini che si dedicano ai “corti” veloci, dai dieci chilometri in su, si ripete  sempre lo stesso, vita sana, poco alcool e carboidrati il giorno prima. E ci piace ricordare che ad oggi Ossona sulle ali dell’entusiasmo siamo record di podisti rispetto al numero di abitanti, e quindi un occasione di amicizia, salute e quindi vita.

Commenti e diritto di replica

Rispondi