Bertola. L’azienda paga gli stipendi. Sciopero rientrato

bertola fine scopero

Oggi a Ossona piove e quando, in mattinata, sono passata davanti ai rossi capannoni della  Bertola Central Docks, gli operai della cooperativa CEMMEA che l’altro ieri stazionavano con i loro cartelli e i lenzuoli, non c’erano più. In un primo momento ho pensato che freddo, pioggia e la solitudine della provinciale nei grigi giorni autunnali li avessero scoraggiati, ma poi entrando in Ossona e acquistando i giornali ho appreso che la questione stipendi si è risolta e che sono stati pagati.

Eccovi il testo preso dal citato articolo di cittaoggiweb

bertolafinesciopero-324x243 Bertola. L'azienda paga gli stipendi. Sciopero rientrato Piazza Litta Prima Pagina   L’annuncio della soluzione della crisi aziendale (prima che si aprisse) è stato dato anche da un comunicato che l’azienda  Bertola ha spedito oggi a Cittàoggiweb, che aveva pubblicato ieri una serie di interviste agli operai della cooperativa che aveva organizzato il picchetto. Eccone il testo: In riferimento a quanto pubblicato in data 25 ottobre 2012 sul vostro sito web CittàOggi, relativamente alla protesta di una decina di lavoratori della cooperativa mentre altri 150 operavano regolarmente all’ interno della Bertola, siamo a comunicarvi che nella stessa giornata di ieri mentre era in corso l’intervista agli stessi, la Bertola stava dando disposizioni alla banca di effettuare i pagamenti come da accordo sindacale sottoscritto in data 9 ottobre 2012.

Alla data odierna tutti i lavoratori sono presenti sul proprio posto di lavoro. Ciò è stato reso possibile grazie alle attività e accordi internazionali che l’azienda aveva da tempo intrapreso. Stanno ora dando i primi risultati. Senza queste attività non sarebbe stato possibile contrastare il perdurare della crisi generale ed in particolare del settore dell’elettronica di consumo, attività principale della Bertola, che ha visto una riduzione di circa il 50% del proprio fatturato. L’impegno di tutto il management della Bertola ha permesso di dare continuità all’attività dell’azienda che è presente da oltre 30 anni sul territorio, e che dà lavoro a circa 500 famiglie tra personale diretto e indiretto a livello nazionale.

Bene,  meno male. Siamo contenti anche perchè il nostro post  “Ossona, Bertola: gli operai della cooperativa da 4 mesi senza stipendio ” era , invece, del pomeriggio del 24 ottobre, a testimonianza del giorno in cui i soci della cooperativa erano già davanti all’ azienda. Se fossimo in un’altro caso, in cui l’azienda si fosse, nel tempo e a prescindere dal nome di chi la guida, dimostrata affidabile dal punto di vista delle promesse,  guarderei a quelle 500 famiglie tra personale diretto e indiretto, cui fa riferimento il comunicato, e mi si alleggerirebbe il cuore, sapendo che abbiamo 500 disoccupati in meno.

Culture digitali

In realtà, come politico e come blogger, mi fido si e mi fido no; e non voglio togliere gli occhi da questa vicenda perchè, man mano che gli articoli di Settegiorni e dell’ Altomilanese si sono susseguiti, in questi giorni, ho notato alcuni particolari che mi hanno lasciato perplessa come blogger e preoccupata come politico. Magari sono particolari senza importanza, irrilevanti se posti di fronte al fatto che la gente abbia un lavoro e prenda, per questo, il giusto “stipendio”, però alcune domandine vorrei pubblicarle. Chissà, magari troveremo anche le risposte. (fonte: cittaoggiweb).

Ilaria Maria Preti
About Ilaria Maria Preti 2389 Articles
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Oltre che occuparmi di Cronaca Ossona, coordino la redazione di ZoomMilano.it, collaboro con Conlombardia.com e con alcune agenzie di stampa.

9 Commenti

  1. Notizia sbagliata…Bertola non ha pagato e nel pomeriggio eravamo tutti fermi.dipendenti di Bertola e di Cemmea. Lunedì saremo tutti di nuovo lì fin che non daranno prove certe delle avvenuto pagamento

  2. Sono un socio lavoratore della cooperativa Cemmea, non so come mai, avete pubblicato questo articolo;fino ieri 17:30 , non abbiamo ricevuto nessun stipendio!!!! La situazione ¨la medesima e questo lunedì saremo ancora davanti ai cancelli della Bertola store a protestare per nostri stipend.
    i

  3. Sono un socio lavoratore della Cooperativa Cemmea, non so come mai avete pubblicato questa notizia;fino ieri 17:30, non abbiamo ricevuto nessun stipendio!!!!La situazione è la medesima e questo lunedì saremo ancora davanti ai cancelli della Bertola Store a protestare per nostri stipendi.

  4. le promese sono tante pero di fati fino a oggi no si vede niente ;SR ripresentante de la CEMMEA & SR BERTOLA daci quello que ci dovete pagare che miel sforci non siano envado non voglio la carita, perche non sto facenfo il voluntariato VOGLIO IL MIO STIPENDIO PER CHE HO LAVORATOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

  5. Salve Luis, abbiamo pubblicato questa notizia perchè c’è un comunicato del’azienda pubblicato su un quotidiano con tanto di direttore griornalista che verifica le ntizia ( cittaoggiweb) ma come leggi neol mio post, dico che “In realtà, come politico e come blogger, mi fido si e mi fido no;”
    IL dubbio d una bugia l’avevo, ovvimente. e voi me lo avete confermato.. ovvimente sono a vostra disposizione per chiarire meglio la situazione.

  6. Sarò malfidente, ma ci avrei scommesso che il comunicato stampa era una bugia…

  7. Ci avrei scommesso ceh non c'era da fidarsi di quel comunicato stampa! Per domani prometto la rettifica dell'articolo con un nuovo post e la sua immediata diffusione

Rispondi