Ossona, via Marconi: una pista ciclabile davvero particolare

Pista ciclabile ad Ossona, via Marconi

Ossona – Via Marconi. Dopo parecchi anni di mancate cure la parte della sede stradale destinata ad accogliere la pista ciclabile, sono state fatte delle nuove righe di delimitazione e installati dei nuovi cartelli. Indicano ai ciclisti da quale parte della strada devono stare. Questo per evitare di essere investiti dalle automobili e per viaggiare, in ambo i sensi, in tutta sicurezza.

2012-08-17-17.08.28-324x432 Ossona, via Marconi: una pista ciclabile davvero particolare Piazza Litta Prima Pagina   Però, probabilmente, gli ossonesi sono conosciuti per l’indole avventurosa. Così qualcuno deve aver pensato che una pista ciclabile normale e sicura, che seguisse le norme del codice della strada, non poteva bastare. Che ce ne voleva una tutta particolare, movimentata, che facesse provare delle forti emozioni come solo i cross con una graziella, o con una semplice bicicletta da passeggio, sanno fare.
Sfido chiunque a percorrere, in ambo i sensi perchè a doppio senso, la pista ciclabile di via Marconi senza pensare, almeno una volta, che il cross è un ottimo sport per restare in forma e per mantenere l’attenzione viva.
Scherzi a parte, questa pista ciclabile non dà sicurezza. Non segue le regole del codice della strada. Potrebbe essere molto pericolosa sia per gli automobilisti sia per i ciclisti. Eppure sarebbe bastato poco per farne una vera pista ciclabile. Bastava asfaltare anche il ciglio della strada.

Soluzioni semplici e soluzioni complicate

E’ una soluzione troppo semplice? In realtà è una soluzione complicata. Pare che il Comune di Ossona non abbia mai acquisito i cigli delle strade come proprietà. Quindi sono ancora di chi li ha ceduti quando hanno costruito le abitazioni. Non si può asfaltare la proprietà altrui.

Ilaria Maria Preti
About Ilaria Maria Preti 2389 Articles
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Oltre che occuparmi di Cronaca Ossona, coordino la redazione di ZoomMilano.it, collaboro con Conlombardia.com e con alcune agenzie di stampa.

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Rispondi